BASTA CARNE! QUANDO IL MESSAGGIO ARRIVA DAGLI ALUNNI…

Mentre in aula continuiamo a batterci per far passare la nostra proposta di legge per un’alimentazione più sana e consapevole – Norme per la tutela e la promozione dell’ambiente e della salute dei cittadini attraverso una scelta alimentare che riduca il consumo di cibi di origine animale, e altre disposizioni per la promozione e diffusione di servizi di ristorazione a ridotto impatto ambientale ed elevato standard di salute – molti cittadini stanno già facendo il loro, senza aspettare direttive dall’alto o un’illuminazione che difficilmente arriverà da questo governo. Non solo vegani e vegetariani sono in continuo aumento, non solo l’acquisto …

READ MORE →

Onu: inquinamento uccide più di guerre

Uccide più l’inquinamento che la guerra! A dirlo sono i dati del rapporto dell’agenzia dell’Onu per l’Ambiente (UNEP) e dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), presentato a Nairobi, in Kenya, alla seconda Assemblea delle Nazioni unite per l’Ambiente (UNEA2). Secondo questi numeri il numero di persone uccise dall’inquinamento è 234 volte superiore a quello delle vittime dei conflitti: sono 7 milioni le persone all’anno in tutto il mondo vengono uccise dall’inquinamento. Lo studio, condotto da 2.300 delegati di 170 paesi diversi, rivela cifre incredibili: in un anno (nel 2012) 12,6 milioni di morti premature nel mondo (23%) sono da attribuirsi a condizioni ambientali degradate. …

READ MORE →
sms

Stop pesticidi, ma solo quando passa il Giro d’Italia

«Vista la presenza di turisti e tv anche dall’elicottero per il Giro d’Italia, si ricorda di non effettuare trattamenti fra le 14 e le 17 di oggi». È questo il testo del sms ricevuto dai frutticoltori soci di cooperative consorziate con Melinda, invitati a non accendere gli atomizzatori nelle ore riservate al passaggio del Giro. Il passaggio dei corridori in Val di Non non poteva evidentemente avvenire in una valle «annebbiata» dai pesticidi… che immagine avrebbe trasmesso? E’ incredibile che così tanta premura venga riservata a sportivi, giornalisti e tv mentre da anni tantissime persone chiedono di vivere in un …

READ MORE →
EFSA

10 COSE DA SAPERE SUL RAPPORTO DELL’EFSA SULL’OLIO DI PALMA

Il 3 maggio l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha decretato il  pericolo, soprattutto per le fasce più giovani di popolazione, dovuto alla presenza di  contaminanti cancerogeni e genotossici nell’olio di palma. Anche se il messaggio dell’Efsa è molto chiaro, come spesso accade quando quando in gioco ci sono soldi e interessi, media e politica latitano. E così, invece di prendere una posizione chiara contro una sostanza altamente pericolosa per la salute dei cittadini, cercano di tergiversare, sminuire l’allarme, limitare i danni che lobby e multinazionali del settore stanno subendo. E lo fanno, ovviamente, a discapito della salute pubblica. Noi, che da tempo …

READ MORE →

PALMA-LEAKS: TUTTI SAPEVANO, MA SOLO ORA SE NE PARLA

Ora che l’Efsa ha definitivamente messo in chiaro che le sostanze tossiche contenute nell’olio di palma e in tutti gli alimenti che lo contengono sono gravemente pericolose, cancerogene e genotossiche, anche se assunte in minime quantità, il castello di bugie a favore di questa sostanza sta crollando palesemente. E chi anche in Italia fino all’altro giorno non ha fatto altro che arroccarsi in difesa dell’olio di palma oggi non può far altro che abbassare i toni e chiedere aiuto alla Ministra per la Salute Beatrice Lorenzin affinché – invece di disporre l’immediato ritiro dal mercato di tutti i prodotti a …

READ MORE →
glifosato

Allarme glifosato: è ovunque e Ue pensa a rinnovo

In Europa persegue a porte chiuse il tentativo di legittimare il glifosato per altri dieci anni. Si tratterebbe di un fatto gravissimo che stiamo già pagando più caro di quel che pensiamo. Perché? Perché da sempre più studi risulta che questa sostanza, estremamente tossica e pericolosa, è ormai presente ovunque: dalle birra tedesche alle urine della maggior parte dei cittadini, dal latte materno delle donne statunitensi a molti prodotti alimentari che troviamo ogni giorno sulle nostre tavole. Basti pensare che secondo un’analisi del Salvagente, condotta su 100 alimenti a base di cereali, vi sono tracce di glifosato in molti tipi di pasta, fette biscottate, corn flakes e …

READ MORE →
OLIO DI PALMA

Olio di palma, biocarburante (insostenibile)

Ebbene si…il famoso olio di palma che troviamo nelle merendine, nei biscotti, nei cosmetici, nei detergenti…. è anche nelle nostre macchine! Indossando la maschera della Green Economy, le più importanti aziende petrolifere sono riuscite a far passare l’idea di produrre carburanti più puliti, a partire dall’olio di palma. Peccato che per produrli stiamo distruggendo le foreste tropicali e aumentando le emissioni di Co2 (che derivano per il 18% dalla deforestazione). Per ottenere 1 tonnellata di olio di palma vengono prodotte dalle 10 alle 30 tonnellate di CO2. Senza considerare la gran quantità di combustibili fossili usati per i macchinari, per arare e …

READ MORE →

Esche avvelenate: ministro non rinnova divieto

Dopo la soppressione del Corpo Forestale dello Stato, dopo il complice silenzio sulla deregolamentazione regionale venatoria che strizza l’occhio alla lobby delle doppiette, dopo attentati ai selvatici sul pelo dell’estinzione, come lupi e orsi, dopo aver fatto contente le lobby del glifosato e del petrolio in barba ai gravi rischi per gli ecosistemi, dopo un grottesco tentativo di contraddire i moniti dell’O.M.S. sui rischi dell’abuso di carne, ecco un altro episodio della saga Governo VS Natura. Fregandosene degli innumerevoli episodi di avvelenamento di animali domestici e selvatici, il Ministero della Salute si è “scordato” di prorogare l’unica norma che contrasta questo …

READ MORE →
Berta Caceres

Mille ambientalisti uccisi in dieci anni

In un mondo in cui interessi economici e multinazionali la fanno da padrone lottare per la terra, gli animali e il bene comune è un affare davvero rischioso. Secondo l’organizzazione internazionale non governativa Global Witness, ogni settimana almeno due persone vengono uccise per aver preso una posizione contro la distruzione dell’ambiente. Alcuni sono uccisi dalla polizia durante le proteste, altri ucciso da sicari. Mentre le aziende vanno alla ricerca di nuove terre da sfruttare, sempre più persone stanno pagando il prezzo più alto: la loro vita. L’Honduras è il paese più pericoloso per questi attivisti, con il più alto numero di omicidi …

READ MORE →
Agnellini

Buona Pasqua Veg, perché non c’è festa se c’è sofferenza

Le immagini dei macelli sono una cosa rara da vedere in televisione. Ancor più quelli che mostrano l’uccisione dei cuccioli. Il servizio de La Gabbia ha mostrato invece la realtà, nuda e cruda, di migliaia di agnelli, dando una possibilità di scelta consapevole a migliaia di italiani. Il filmato choc, tratto dalle investigazioni di Animal Equality, mostra la quotidiana realtà dei macelli italiani. In particolare, nella puntata in questione, il focus è su agnelli e capretti, in quanto, nel periodo pre-pasquale, ne vengono uccisi quasi 2 milione. Di solito io parlo di alimentazione sostenibile ecologicamente, di alimentazione sana e in grado …

READ MORE →
glifosato

Glifosato: studio shock, 99 per cento dei tedeschi presenta residui

Mentre l’Unione Europea ha deciso di temporeggiare fino a maggio ad esprimersi sul glifosato (forse per raccattare i voti che mancavano per autorizzarne l’utilizzo per altri quindici anni), in Germania è stato pubblicato uno studio davvero agghiacciante che denuncia come il glifosato sia ormai presente ovunque e in chiunque, con gli immani rischi che ne seguono. Il 99,6 per cento dei tedeschi presenta residui di glifosato nelle urine e il 75 per cento di queste presenta una concentrazione almeno cinque volte superiore ai limiti consentiti. Un dato allarmante soprattutto se si considera che le contaminazioni più elevate sono state registrate nei …

READ MORE →

LA BUFALA DELL’OLIO DI PALMA SOSTENIBILE

Vi siete chiesti perché molte importanti aziende italiane e internazionali – tra cui Plasmon, Colussi, … e tante altre – hanno scelto di eliminare l’olio di palma dai loro prodotti? Perché l’olio di palma è un killer che distrugge tutto ciò che trova sul suo cammino: la nostra salute, gli animali, le foreste, l’ambiente dove vivono intere popolazioni costrette ad emigrare. Ci sono però alcune grosse aziende a cui tutto questo non interessa. Parliamo di Ferrero, Nestlé, Unilever, Unigrà, che preferiscono difendere i loro enormi interessi nell’olio di palma. Per questo, di fronte a un’ondata sempre crescente di famiglie informate …

READ MORE →

Risposta della Vigilanza Rai alla richiesta di sospensione dello spot sull’olio di palma sostenibile

Lo Stato deve difendere la salute del cittadino? Noi ne siamo fortemente convinti e del resto è scritto nella nostra Costituzione, ma in uno Stato governato da politicanti passacarte delle lobbies spesso questo non corrisponde a realtà. Ci troviamo di fronte al caso di una pubblicità evidentemente ingannevole sull’olio di palma diffusa sul web, la carta stampata e le televesioni nazionali e per la quale abbiamo fatto un’interrogazione alla vigilanza Rai chiedendo la sospensione dello spot. La risposta? Perfettamente allineata con la voce delle multinazionali: l’olio di palma non fa male e la certificazione di sostenibilità è la soluzione ai …

READ MORE →
diga etiopia

Diga Gibe III, azienda italiana uccide indigeni e distrugge patrimonio naturale

Come possiamo pretendere che stiano a casa loro se casa loro gliela distruggiamo? Se gli togliamo la possibilità di mangiare, respirare, crescere i propri figli e vivere dignitosamente?  Non solo guerre, bombe e terrorismo, l’immigrazione è figlia anche dei cambiamenti climatici e dei danni ambientali causati da comportamenti scellerati da parte di compagnie occidentali sostenute anche dai nostri soldi. Come nel caso della diga Gibe III costruita sul fiume Omo in Etiopia da un’impresa italiana, la Salini Impregilo. L’impresa milanese, che si è aggiudicata il lavoro senza gara d’appalto, violando le leggi dello stato etiope è supportata dal programma per …

READ MORE →
Petzione stop spot pro olio di palma

PETIZIONE PER BLOCCARE SPOT PRO OLIO DI PALMA

L’Unione Italiana per l’Olio di Palma sostenibile ha recentemente promosso una pubblicità, divulgata – oltre che sui canali commerciali Mediaset – anche sulle reti pubbliche Rai, contenente informazioni sull’olio di palma così detto “sostenibile” che tramite notizie parziali e distorte, ingannano il consumatore in modo da manipolarne scorrettamente l’opinione sulle proprietà e sulla natura di questo determinato prodotto. In particolare, la pubblicità riporta, tra le altre, le seguenti affermazioni: L’olio di palma è un olio di origine naturale che non presenta rischi per la salute; La sua coltivazione sostenibile aiuta a rispettare la natura; Tali affermazioni evidenziano la manifesta volontà dell’Unione …

READ MORE →
ogm

Cina, ogm, sovranità alimentare. Quanto rischiamo?

In questi giorni si fa un gran parlare dello sbarco della Cina nel mercato europeo. Ad alcune testate non è sfuggito il gran da farsi che si sta dando il colosso della chimica ChemChina. La società cinese ha iniziato, infatti, una politica assai aggressiva di acquisizione di compagnie straniere, con il fine di espandere la capacità competitiva nei settori di cui si occupa: agrochimica, dei prodotti a base di gomma, dispositivi industriali e processi petrolchimici. A guidare il colosso della chimica orientale c’è tal Ren Jianxin, un nome che impareremo a conoscere, per più di un motivo.   Ma chi è costui e in …

READ MORE →

Grazie a TPP e TTIP tutti schiavi delle multinazionali

Dodici tra le più importanti nazioni di Asia, Oceania e Americhe hanno raggiunto l’intesa sull’accordo di liberalizzazione del commercio internazionale, il Trans-Pacific Partnership (TPP), uno dei maggiori accordi al mondo che stabilisce nuove regole comuni sugli standard in materia di diritto del lavoro, proprietà intellettuale e libertà di azione delle multinazionali. I firmatari – Stati Uniti, Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malaysia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore, Vietnam – rappresentano il 40% dell’economia mondiale e includono la prima e la terza economia del pianeta, coinvolgendo tre continenti e interessando un mercato potenziale di oltre 800 milioni di persone. Un affaire …

READ MORE →

Emergenza smog: auto paleolitiche e leggi assassine, così si perde la salute pubblica

Il mercato italiano dell’auto continua a crescere. Secondo i dati il 2016 si è aperto con un risultato degno di nota di 155.157 vetture vendute solo a gennaio. Il 17,44% in più dello stesso mese del 2015. Ma siamo sicuri ci sia da esultare? Forse dovremmo prima chiederci di che auto stiamo parlando. I dati sulle immatricolazioni ci ricordano, infatti, quanto queste nuove auto siano lontane anni luce da una produzione attenta all’impatto ambientale. Del totale delle auto vendute solo il 2,2% sono ibride o elettriche. Anche le immatricolazioni di macchine a metano sono scese del 27,4% e quelle a …

READ MORE →

Nucleare: un rischio non solo economico, perché nessuno ne parla?

Ti sei mai chiesto come mai sui media italiani si parla così poco di nucleare? Come sapete, gli Italiani hanno scelto per ben due volte, nel 1987 e nel 2011, di non ricorrere all’energia nucleare. Entrambe le volte si andò al voto con il vivido ricordo delle due più grandi tragedie nucleari, Chernobyl e Fukushima. Ma il pur breve passato nucleare italiano nasconde una pesante eredità: 90mila metri cubi di rifiuti. Non sono solo le scorie dell’attività del passato ma anche rifiuti radioattivi dovuti allo smantellamento, in corso, degli impianti nucleari italiani. Ben pochi ne parlano, eppure, a causa dell’inettitudine …

READ MORE →

Clima impazzito, ma noi festeggiamo

Tuffi fuori stagione, brindisi in maniche di camicia, passeggiate sulla spiaggia. Quelle appena trascorse sono state davvero feste con temperature fuori dal comune. Ma per molti telegiornali non si è trattata che di una piacevole anomalia climatica. In realtà il clima è impazzito e gioirne è da pazzi. L’alta pressione, la quasi totale assenza di piogge, le temperature miti che per molti in queste vacanze sono state una manna dal cielo in realtà sono la combinazione tra due fenomeni strettamente interconnessi: il cambiamento climatico e il fenomeno climatico detto El Niño, un processo di aumento periodico della temperatura delle acque dell’oceano Pacifico …

READ MORE →